banner ort.JPG

Una breve review della letteratura sull'uso delle repliche anatomiche 3D. 6 esempi di applicazi



I modelli stereolitografici paziente-specifici prodotti dalla stampa 3D e ricavati da immagini radiologiche del paziente sono diventati ultimamente una risorsa per il dentista e per il suo paziente. In questo articolo elenchiamo 5 buoni motivi per avvalersi delle repliche anatomiche nel proprio studio facendo riferimento alla letteratura scientifica sul tema.

1. Comunicazione Medico-Paziente


Questi modelli consentono di migliorare sensibilmente la comunicazione medico paziente prima e durante il trattamento chirurgico. Mostrare al paziente la propria replica anatomica vuol dire convincere effettivamente il paziente sul lavoro che l'odontoiatra andrà ad eseguire, contribuire a giustificarne i costi e concedere al paziente una grande tranquillità di approccio all'intervento.

Alcuni articoli di letteratura sull'uso delle repliche anatomiche per la Comunicazione Medico-Paziente:

2. Planning pre-operatorio


Il modello anatomico tridimensionale stampato in materiale simil osso (normalmente gesso) permette al medico di approfondire casi clinici particolarmente complessi, di valutare attentamente le relazioni anatomiche tra le parti e di capire come meglio procedere chirurgicamente. A volte può essere un valido alleato, specie nei casi dubbi, quelli in cui si ha difficoltà a scegliere una strada piuttosto che un'altra.

Alcuni articoli di letteratura sull'uso delle repliche anatomiche per il Planning Pre-Operatorio:

3. Preformatura di membrane per la rigenerazione ossea


Sono molti i professionisti che, considerata l'economicità di questi modelli anatomici, li utilizzano per la pre-formatura di dispositivi utilizzati per la rigenerazione ossea quali membrane e griglie in titanio. Questa tecnica consente di effettuare la sagomatura della membrana prima dell'intervento consentendo di risparmiare tempo in fase operatoria e riducendo i tempi di esposizione del paziente a vari rischi quali sanguinamento, infezioni e disagi. Questa tecnica permette inoltre di applicare con più precisione la membrana sul paziente.

Alcuni articoli di letteratura sull'uso delle repliche anatomiche per la pre-sagomatura di membrane di rigenerazione ossea:

4. Preformatura dell'innesto osseo sulla replica anatomica sterilizzabile


La pre-formatura dell'innesto osseo direttamente sulla replica anatomica anzichè sul paziente riduce i tempi della procedura invasiva e può consentire una migliore preparazione dell'innesto e, quindi, una più alta probabilità di successo dell'operazione.

Alcuni articoli di letteratura sull'uso delle repliche anatomiche per la pre-sagomatura di innesti ossei:

Fonte immagine: Cad-Cam prosthetically guided bone regeneration using preformed titanium mesh for the reconstruction of atrophic maxillary arches

5. Training Chirurgico


Anche il chirurgo, come uno sportivo, può avere la necessità di allenarsi. Il training in chirurgia infatti non è confinato soltanto agli studenti o ai neolaureati/specializzati. Molto spesso il medico chirurgo odontoiatra può avere necessità di affinare tecniche e migliorare procedure: aumentare l'efficienza della propria manualità è un'esigenza comune. Il miglior approccio a questa esigenza è quello di allenarsi direttamente sulle repliche anatomiche che possono essere realizzate in materiali molto simili all'osso in quanto a consistenza e che possono contenere anche tessuti molli oltre a quelli duri.

E' evidente poi il vantaggio dell'uso di repliche anatomiche durante corsi di formazione o specializzazione nei settori dell'implantologia e della chirurgia orale.

L'aspetto importante di questa applicazione è che le repliche anatomiche consentono di allenarsi su casi clinici specifici, ricavabili dalle immagini TAC che replicano alla perfezione la condizione patologica che merita approfondimento e allenamento.

Alcuni articoli di letteratura sull'uso delle repliche anatomiche per il Training Chirurgico:

Fonte immagine: The use of 3D Printing in Dental Implant Education

6. I costi

In inglese potremmo usare il termine "cost effectiveness" per definire l'economicità delle repliche anatomiche, in Italiano possiamo tradurre che questi prodotti ormai hanno costi decisamente contenuti. Negli ultimi anni il costo delle repliche anatomiche prodotte tramite Stampa 3D si è abbassato di molto, questo perchè sono diminuiti i costi dei materiali e delle macchine, sono state acquisite maggiori competenze sul 3D Printing e sono stati ottimizzati i processi. Tutto questo ha consentito di abbassare i prezzi delle stampe.

Il processo di produzione di una repliche anatomica in realtà comincia con la modellazione 3D del modello anatomico a partire dai dati TAC. Questo è un processo che potrebbe avere un prezzo quantificabile a parte rispetto alla stampa 3D. Tuttavia si preferisce stabilire un prezzo unico che comprende entrambe gli aspetti.

I prezzi delle repliche anatomiche variano dai € 60,00 per modelli non sterilizzabili a € 90,00€ per modelli sterilizzabili ad alta resistenza tecnica. Alcuni odontoiatri preferiscono sterilizzare il modello a freddo con soluzioni a base di clorexidina ad esempio, altri preferiscono sterilizzare in particolar modo ciò che viene a contatto con il modello. Per maggiori informazioni sulle nostre proposte clicca qui.

ATTENZIONE, questa è una precisazione importante. Ad esclusione delle repliche anatomiche che verranno utilizzate per la comunicazione medico-paziente e per il training chirurgico questi dispositivi entrano concretamente a far parte della pratica clinica influendo sul processo di cura del paziente. Questo aspetto è di fondamentale importanza e presuppone il fatto che, quando una replica anatomica dovrà essere utilizzata con finalità cliniche, la sua realizzazione dovrà essere eseguita dal medico insieme al laboratorio specializzato nella produzione del prodotto. Diffidate di chi esegue per Voi ricostruzioni tridimensionali (magari usando software non certificati CE) senza la vostra supervisione o la vostra presenza (quando possibile) o fisica o telematica. La segmentazione delle immagini anatomiche è una operazione delicata e, se contiene imprecisioni, queste si renderanno palesi sulla replica anatomica e potrebbero condizionare il buon esito della procedura chirurgica. Non si possono produrre repliche anatomiche con finalità cliniche senza la presenza del medico e della sua supervisione. Ricordiamo infine che solo repliche anatomiche prodotte con software certificati CE possono essere utilizzate a scopo clinico.

#replicheanatomiche

0 visualizzazioni

© 2023 3DBioModel. All rights reserved.

3DBiomodel di Denis Bartolomeo e Francesco Serra - Loc. Borgata Reale 3, Sinio 12050 (CN) |  Tel.: +39.366.18.19.733  |  Mail: info@3dbiomodel.it  |  P.IVA: 03799770049