banner ort.JPG

Modelli anatomici per il training in medicina Vantaggi e svantaggi dei vari sistemi disponibili per


Può capitare di chiedersi se utilizzare un modello anatomico per il training in medicina e odontoiatria sia davvero vantaggioso e realistico rispetto ad utilizzare qualche altro tipo di risorsa come, ad esempio, i modelli animali.

In questo breve articolo ci riferiremo specificatamente all'odontoiatria e cercheremo di fare un po di luce su questo argomento evidenziando tutte le possibilità disponibili cercando di fare un paragone qualitativo tra l'utilizzo di modelli animali oppure di modelli anatomici nel training in odontoiatria e chirurgia orale.

Sappiamo che l'odontoiatria e la chirurgia orale sono due specialità mediche che, più di altre, sono interessate da frequenti corsi di aggiornamento che servono per acquisire o approfondire in breve tempo le tecniche chirurgiche o di trattamento endodontico. La facilità di organizzazione di questi corsi è sensibilmente superiore rispetto ad altree aree della medicina per via del fatto che si tratta di approfondimenti clinici che, generalmente, riguardano parti anatomiche i cui modelli anatomici sono (più o meno) facilmente ottenibili come nel caso della simulazione degli interventi chirurgici realizzata su pezzi animali (mandibola di maiale ad es.).

E' certo dunque che nella maggior parte dei corsi in odontoiatria i professionisti si esercitano su repliche animali che simulino il più possibile la condizione anatomica dell'uomo. E' evidente che non è sempre possibile recuperare modelli animali per i corsi ed è evidente che non è sempre certa la disponibilità di un adeguato numero di modelli animali sufficiente per soddisfare le esigenze di tutti i partecipanti del corso. Quali sono le alternative?

Normalmente si pensa di riferirsi ad un cosidetto "simulatore" che non è nient'altro che la riproduzione fisica di una parte anatomica che può essere utilizzata come se fosse una parte anatomica reale anatomicamente simile a quella dell'uomo.

Tuttavia se scriviamo "modelli anatomici dentali" sul nostro amato Google troviamo di sicuro risultati come questi:



Vediamo che questi risultati rappresentano dei modelli che sono decisamente molto semplici e non troppo realistici: non c'è molto di più che le due arcate dentarie e una porzione di mascellare inferiore e superiore con una riproduzione dei tessuti molli gengivali.

Dal punto di vista anatomico quindi, seppure con tutte le difficoltà di reperibilità, è molto più realistico un modello animale.

Identicamente se scriviamo "Modelli dentali per training endodonzia" troviamo questo:


Notiamo che si tratta di bellissimi modelli di sicura qualità. L'alternativa altrettanto realistica potrebbe essere forse soltanto il dente estratto. Ma c'è qualcosa che manca a questi modelli. Cosa manca?

Manca la personalizzazione del modello sulla base delle esigenze del medico formatore.

I modelli sono tutti uguali e sempre gli stessi. Non è detto inoltre che questi modelli rappresentino le condizioni anatomiche reali più interessanti da studiare. Ad es. potrebbe esserci l'esigenza di avere una geometria canalare particolare che il medico vorrebbe proporre ai suoi studenti aumentando (o diminuendo) il grado di difficoltà delle esercitazioni a proprio giudizio. Identicamente ci potrebbero essere anche studenti interessati a studiare diversi casi clinici più o meno complessi e non ad esercitarsi sempre e solo sugli stessi modelli.

Quindi immaginiamo di avere due possibilità in generale: 1) Fare ricorso a modelli animali reali e/o a denti estratti;

2) Fare ricorso a modelli anatomici iper-realistici e personalizzati.

Facciamo un paragone tra i due sistemi. Svantaggi dei modelli animali: - reperimento del modello animale (non sempre possibile); - difficoltà di reperire modelli animali in numero sufficiente per ogni corsista;

- impossibilità di riutilizzare i modelli animali ottenuti; - non completa aderenza dell'anatomia animale all'anatomia umana; - disponibilità di denti estratti (non scontata) e loro conservazione difficoltosa;

- impossibilità di ri-esercitarsi su un dente estratto identico a quello già trattato; - costi elevati di reperimento e di gestione dei modelli;

Vantaggi dei modelli animali:

- assoluta fedeltà fisico-meccanica dei tessuti rispetto all'anatomia reale; - assoluta fedeltà fisico meccanica del tessuto osseo;

- assoluta fedeltà fisico meccanica della durezza della dentina;

- costo pari a zero per denti estratti;

Svantaggi dei modelli anatomici personalizzati:

- possibile non perfetta simulazione dei tessuti biologici (proprietà fisico-meccaniche);

- tempi di realizzazione non proprio brevi; Vantaggi dei modelli anatomici personalizzati:

- possono essere ricavati direttamente da casi clinici emblematici e da immagini radiologiche (CBCT, TC, microCT);

- durante i corsi ci si può esercitare su casi clinici che saranno oggetto di interventi futuri;

- possibilità di creare geometrie anatomiche personalizzabili in ogni aspetto;

- possibilità di ricreare fedelmente parti anatomiche importanti (es. periostio, membrana di Schneider e altro);

- consentono al medico di creare i "suoi" modelli che sono diversi da tutti gli altri;

- possibilità di aumentare o diminuire il grado di difficoltà dei modelli;

- si possono avere più modelli uguali per ri-eseguire le esercitazioni;

- si possono avere modelli con parti sostituibili per non dover riacquistare ogni volta il modello intero;

- costi contenuti nonostante la personalizzazione;

- facile reperibilità sempre;

- ogni corsista può avere il suo modello;

Dente da CBCT con apertura della camera pulpare.


Dente modellato da CBCT con richiesta di modifica della geometria naturale dei canali.


Realizzazione di modello per la chirurgia del terzo molare incluso da CBCT con modifica della geometria dentale finalizzata ad aumentare la complessità chirurgica.


Con questo articolo abbiamo fatto un po di chiarezza sui sistemi attualmente a disposizione per il training odontoiatrico mettendo in luce le caratteristiche positive e negative degli uni e degli altri.

#modellianatomicipertrainingodontoiatria #modellidentaliendodonzia #simulatoridentali #simulatoriodontoiatria #simulatoricorsiodontoiatria #simulatoririalzodelseno

42 visualizzazioni

© 2023 3DBioModel. All rights reserved.

3DBiomodel di Denis Bartolomeo e Francesco Serra - Loc. Borgata Reale 3, Sinio 12050 (CN) |  Tel.: +39.366.18.19.733  |  Mail: info@3dbiomodel.it  |  P.IVA: 03799770049